Noa e la musica della tradizione partenopea. La scugnizza medioorientale canta napoli! di Rosario Totaro

La sua è una voce che incanta per le vibrazioni e per la modulazione: Noa, la cantante israeliana è una delle voci simbolo di pace, per il suo impegno.
Qui in Italia è di casa, e questa volta fa un omaggio nobile alla musica napoletana classica, interpretando brani tradizionali del repertorio partenopeo.Se qualche attento alla pronuncia storcerà il naso, per la sua dialettica troppo internazionale, deve tener conto del lavoro fatto con” amore e rispetto”, come Noa stessa dichiara.
Quattordici tracce, ossigenate di contaminazioni, sonorità arabe, ritmi profondi, ballate classiche trasformate in malinconiche nenie.Affiancata da Gil Dor, dai Solis String Quartet e dall’”animo ” della sua bimba in grembo (era alla fine della gravidanza, mentre registrava il cd).

Un bel lavoro, canzoni uniche per una voce degna di essere chiamata tale!

Rosario Totaro

Taggato con: , , , , , , , , , , , ,
Pubblicato in Musica